Torta di Rose

Ciao,

che ne dite di sperimentare una bella torta lievitata quest’oggi? Non sono mai state il mio forte, ho sempre avuto problemi con la la lievitazione e le attese infinite, ma dopo aver provato questa ricetta mi sento una super panificatrice! Questa torta volevo farla da tantissimo tempo, mi ricorda tantissimo le merende a casa di una amica e oggi ho voluto replicarla: con qualche consiglio che vi posso dare sicuramente otterrete un ottimo risultato…una torta non magrissima ovviamente (burro e zucchero puro!!) ma che per una colazione potremmo anche concederci una volta no??! Provatela anche voi e fatemi sapere..ecco come farla

INGREDIENTI:

  • 500 gr farina 00IMG-20171013-WA0005[1]
  • 100 gr di zucchero
  • 2 uova
  • 80 gr burro fuso tiepido
  • 140 ml latte tiepido
  • bustina di vanillina
  • cucchiaino di sale
  • una bustina di lievito di Birra “Mastro Fornaio” Paneangeli
  •        PER FARCIRE: 100 gr burro temperatura ambiente+100 gr zucchero

 

PREPARAZIONE

La preparazione dell’impasto può essere fatto sia a mano che con la planetaria. Vi fornisco la ricetta per compierla a mano dato che sarà il caso di molti, ma per chi avesse la planetaria può inserire tutti gli ingredienti nella terrina e impastare.

Iniziare setacciando la farina in una terrina larga mescolando il Lievito di birra Mastro Fornaio: vi consiglio questo perchè non ha bisogno di essere sciolto in acqua o latte e attendere perchè si attivi, ma si attiva da solo durante la lavorazione soltanto con l’aggiunta di zucchero. Io mi sono trovata benissimo, costa poco e si trova ovunque… ve lo consiglio per evitare qualsiasi altro problema, dove purtroppo mi sono già incartata in altre situazioni.

Al centro del mucchio praticare una buca e versarvi zucchero, vanillina, sale, uova e burro tiepido. Amalgamare il tutto con una forchetta, aggiungendo un po’ per volta il latte tiepido.

IMG-20171013-WA0006[1]  IMG-20171013-WA0008[1] IMG-20171013-WA0007[1]

Una volta ottenuto l’impasto (sia lavorato a mano o con la planetaria) lavorarlo sul piano del tavolo infarinato per almeno 10 minuti, allargandolo con i pugni chiusi, riavvolgendolo e sbattendolo sul tavolo fino al completo assorbimento del liquido. Rimettere quindi l’impasto nella terrina infarinata, coprirla con un canovaccio umido e porlo a lievitare in luogo tiepido, come il forno scaldato a 50°, poi spento, e con luce accesa) fino a quando il suo volume sarà raddoppiato (ci vorrà un’oretta e mezza)

IMG-20171013-WA0009[1] IMG-20171013-WA0010[1] IMG-20171013-WA0003[1]

Cominciare intanto a preparare la farcitura lavorando il burro a crema, aggiungendo gradatamente lo zucchero: consiglio di usare lo sbattitore per questo lavoro. Io ho scelto il ripieno classico per questo genere di torta, ma ovviamente voi potete provare tutto ciò che più vi piace: crema pasticcera, Nutella, crema di pistacchio, marmellata e tutto variegato come meglio volete partendo dalle gocce di cioccolato, al cocco, allo zenzero, al limone o alla mela…sbizzarritevi!!!

IMG-20171013-WA0013[1] IMG-20171013-WA0012[1]

Passato il tempo di lievitazione con un matterello stendere l’impasto ben lievitato in una sfoglia rettangolare (35×50 cm circa), spalmare la crema di farcitura e quindi arrotolare la sfoglia dal lato più lungo. Tagliare quindi il rotolo in 12 pezzi uguali (io ho usato un metro per prendere più o meno le misure!!)

IMG-20171013-WA0011[1] IMG-20171013-WA0014[1] IMG-20171013-WA0002[1] IMG-20171013-WA0015[1]

Sistemare in uno stampo (di 26 cm) semplicemente imburrato e infarinato oppure foderato con carta da forno. Mettere quindi a lievitare una seconda volta in luogo tiepido per 20 minuti circa (io ho messo ancora nel forno coperto da un canovaccio a temperatura di circa 40°) . Le girelline ora saranno belle sode e unite tra loro. Cuocere per 25 minuti nella parte media del forno preriscaldato a 210° (tenete d’occhio che la parte sopra non cuocia troppo e si bruci…piuttosto abbassare di un livello nel forno la teglia)

IMG-20171013-WA0001[1] IMG-20171013-WA0017[1] IMG-20171013-WA0016[1]

Una volta sfornata la torta si può o mangiare tiepida (che secondo me è squisita) oppure direttamente una volta raffreddata. Secondo me è una bontà vera e propria questo bel mazzo di fiori…ecco com’è venuto

IMG-20171013-WA0000[1]   IMG-20171013-WA0020[1] IMG-20171013-WA0022[1]

12 bellissime roselline briochate, ripiene di una dolce crema al burro e zucchero.. erano talmente buone che ho fatto giusto in tempo ad assaggiarne un pezzetto prima di vederla spazzolata via… provate per credere!!! Prima prova con un lievitato top!!!! Fatemi sapere se vi è piaciuta!!!

S.

 

 

 

Torta di Roseultima modifica: 2017-10-13T21:18:14+00:00da samantanina-89
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*