Archivio mensile: novembre 2017

Caprese al limone

Un amore che è nato durante le ultime vacanze estive…prima di partire per un viaggio io mi documento (ancora prima di decidere dove dormire) su dove mangiare il dolce tipico più buono di tutti. Una vacanza con il mio amore a Napoli e poi qualche giorno in costiera Sorrentina, l’idea di arrivare fino a Capri (poi sfumata a causa di un traghetto e di un vento troppo forte) ma nulla mi ha privato dall’assaggiare la torta più buona della zona..la torta caprese! Versione al cioccolato o al limone, entrambe sono buonissime… l’accostamento cioccolato bianco, mandorle e limoni poi è una bontà superlativa! Tornata a Milano ho assaggiato l’eccellenza di questa torta, la versione del pasticcere più famoso della Costiera Amalfitana, Sal De Riso…una fetta di caprese al limone che mi ha estasiato.. ho subito preso la ricetta ufficiale e oggi ve la voglio proporre..comincerete ad assaporare un pò di Costiera Amalfitana anche a casa vostra, nell’attesa di nuove vacanze estive.

INGREDIENTI53d6d6df-1a80-42ab-83ba-d1677046682e

  • 200 gr di Mandorle pelate
  • 120 gr Zucchero a velo
  • Vanillina
  • Filetta di Aroma Limone
  • Buccia di due limoni grattugiata (Limoni non trattati che hanno più sapore)
  • 180 gr cioccolato bianco
  • 50 gr fecola di patate
  • 5 gr lievito per dolci
  • 5 uova
  • 60 gr zucchero
  • 100 ml olio extra vergine d’oliva

PROCEDIMENTO:

Il procedimento per preparare questa torta è veramente molto semplice e veloce, con solo un paio di passi un po’ noiosi che poi vi dirò. Vi consiglio di usare limoni non trattati e se vi piace aggiungere scorza di limone candita (circa 30 gr)

In primis in una terrina capiente (o nella planetaria) montare le uova con lo zucchero fino a triplicarne il volume: in questa fase si porta nell’impasto molta aria, che renderà il nostro dolce molto morbido

93807759-cfbf-4753-95db-84c2d37917f3 d0b800bb-f133-4847-8fc1-b720b1095560

Frullare a parte le mandorle, insieme a un po’ di zucchero a velo (è essenziale perché le mandorle tendono a rilasciare olio e questo consentirà di non creare una poltiglia). Una volta tritate miscelarle insieme allo zucchero a velo in una bacinella,

554ee67d-5fb5-40e3-8e86-ee6c6cc64366 b5de41ad-0fd8-4260-b5dd-c4bac2c89331

e poi aggiungere la fecola setacciata con il lievito, il cioccolato grattugiato finemente e la scorza di limone grattugiata. Questi ultimi due passaggi sono un po’ noiosi: non è facile grattugiare 180 gr di cioccolato bianco, lo so, ma non demoralizzatevi, pian piano si riesce.

37d638c7-c865-4898-8aa4-1a65e5110c5e 55bce2ba-571f-44b5-b51b-4f5ecb3e211d

Mescolare il tutto e aggiungere poi la parte liquida, quindi l’olio e il composto montato di uova.

b7762fce-880b-4c19-b168-fcaabfc0df8b 6c625294-b99a-448e-9e26-ad60ac06ef54

Mescolare così con un cucchiaio, fino ad ottenere un impasto fluido.

Versare il composto in una tortiera di 22 cm imburrata e infarinata con la fecola di patate. Cuocere a 200° i primi 5 minuti e poi abbassare a 160° per i restanti 45 minuti.

97569d00-dc77-4b20-9523-7fef9b6109da d1a11da1-3823-4b12-b050-e29ba158ea13

Lasciare riposare il dolce nello stampo per un paio d’ore prima di toglierlo: una volta sformato poggiarle la torta su un piatto da portata e spolverizzare con zucchero a velo decorando come preferite. La tradizionale solitamente riporta la scritta “Caprese” e un disegno stilizzato dei faraglioni di Capri, io mi sono sbizzarrita facendo uno stencil home-made a forma di Limone 🙂

e83f4297-31f9-497c-910f-d60c9d737bf4 c5371c23-d807-4528-ba90-aa18ae4b801e 5cec9901-f2d6-43d3-bfb7-c6bba4a2b9d7

Ecco a voi la torta caprese per eccellenza..morbida, fresca, dolce accostamento di mandorle, cioccolato bianco e limone che è davvero superlativo. Provatela subito.. non utilizzando farine è una ricetta ottima anche per Celiaci. Fatemi sapere se vi è piaciuta!!! 🙂

S.

Torta fredda allo yogurt

Ciao a tutti

lo so che ormai è arrivato l’inverno, che siamo già in vista del Natale, che è ora di accendere il forno e preparare super crostate e torte cioccolatose, ma stavolta voglio riproporre ancora un dolce che non necessità di cottura: lo so, non è più estate, ma un dolce fresco ci sta anche di inverno, un pò come il gelato…dopo una cena o un pranzo consistenza, con la pancia bella pesante, solo un dolce di questo tipo può concludere al meglio senza appesantire ulteriormente. Questa torta l’ho preparata la prima volta per un compleanno quest’estate e l’ho riproposta per il compleanno della mia mamma (a seguito di una pizza!!). Io l’adoro!! E’ un dolce fresco, non impegnativo e che accontenta tutti i palati. E’ semplice da preparare…ecco a voi come fare

INGREDIENTI:1c899de0-c005-4223-9bfd-34095d11995a

  • 250 gr biscotti secchi
  • 125 gr burro
  • 600 gr yogurt bianco
  • 200 gr panna
  • 3 fogli colla di pesce
  • 3 pesche (Io ho usato quelle in sciroppo lasciandole sgocciolare prima di utilizzarle)
  • 300 gr frutti di bosco (vanno bene anche congelati) /o solo lamponi, o solo more (come preferite)
  • 100 gr zucchero
  • 2-3 cucchiai latte
  • 180 ml acqua
  • 2 cucchiai amido di mais
  • 50 zucchero a velo

PREPARAZIONE:

Come in tutte le torte fredde si comincia a preparare la base: anche qui la base è fatta da biscotti secchi e burro liquefatto, che creeranno un composto compatto e buonissimo! Ridurre in polvere i biscotti con l’aiuto di un robot da cucina e mescolarli con il burro fuso e freddo. Mescolare bene e versare sul fondo di una tortiera a cerchio apribile rivestita di carta forno sia sulla base che sui lati (va benissimo una tortiera di 22 cm diametro). Riporre in frigo per almeno mezz’ora.

6c297e41-9bfa-43d1-ae57-1fe00ee02b5a 3b6b62ad-bd2d-4a4e-bbf6-4c31269fed8a 72e9b76f-2ade-46b5-8597-959c3d88c5f0

La crema che comporrà la torta è a base di yogurt e panna, quindi adatta a chi non piacciono i formaggi (e ne conosco diversi!!). Per prepararla basta mescolare in una terrina lo yogurt con lo zucchero e unire poi la colla di pesce (ammorbidita prima in acqua) precedentemente strizzata e sciolta nel latte caldo.

51f51181-daa2-47be-a716-30088e29fc30 72f218ca-8c55-46f7-951e-06fdcfbbb9c1 d39203f2-3784-41ab-9b5d-e34c8b23954f

A questo punto aggiungere la panna montata delicatamente e le pesche a pezzi. Versare sulla base di biscotti, livellare e trasferire in frigo per almeno un paio di ore

66cd3da4-dff5-427f-98f8-c19884d5e509 cfffb5f8-9dd7-4e63-8fc6-59c917961040

Intanto che la torta raffredda preparare il topping: altro non è che uno strato di frutta gelatinoso che va a ricoprire la superficie della torta in maniera uniforme creando uno strato compatto adatto ad accogliere le decorazioni. E’ molto facile da preparare ed è davvero ottimo per torte di questo tipo, sopratutto perchè può essere fatta con diversi frutti, dalle more, ai frutti di bosco, le fragole o le pesche e al melone.

Preparare il topping frullando i frutti di bosco (scongelati), aggiungere l’acqua, lo zucchero a velo, l’amido di mais e frullare ancora. Versare così il composto in un pentolino e mettere sul fuoco mescolando per non fare formare grumi: il composto dovrà risultare lucido. Togliere così dalla fiamma e fare riposare 5 minuti.

41ee17b1-d16c-4813-9e99-094580eb963b 498af738-bab5-429f-9cd6-01516fb5ef48 15f9ac50-d976-4c96-aca1-7a478edeaf67

Una volta passato il tempo di posa la torta può essere decorata con il topping, per poi lasciarla riposare almeno un paio d’ore in frigorifero. E’ possibile decorarla come si desidera: panna montata, frutta fresca o lasciarla così, lucida e al naturale. La torta è buonissima, facile da preparare e molto più buona di quelle già pronte prodotte da famose marche. Provatela anche voi e fatemi sapere se vi è piaciuta. Davvero una freschezza, un sapore delicato con pesche e frutti di bosco!!!

S,

30549c56-13da-46fe-a1f9-15c3e3569265 951456d8-e17b-458b-81f5-4c32d528b0e3 9f7fae26-aa97-48a9-925b-dbe788589b70

 

Torta Gianduia

Ciao,

in vista del compleanno di mia mamma ho voluto preparare un dolce con mia nipote, Michelle, che ha voluto provare l’ebrezza di stare in cucina con me e di vedere la ricetta postata sul blog. Ho lasciato a lei la libera scelta del dolce e ovviamente “Tale zia, Tale Nipote!!” ha scelto una torta super mega cioccolatosa!! Una base soffice al cioccolato e un ripieno morbido alla gianduia, connubio perfetto insieme alle nocciole!! Abbiamo fatto questa ricetta insieme, la ringrazio per avermela consigliata e aver posato per me nelle foto…ora provatela voi!!!Non vi deluderà!!! L’unica accuratezza è che bisogna avere una teglia da crostata col bordo rialzato, il bordo infatti servirà per contenere la glassa che inizialmente è ancora molto liquida. Per il resto è facilissima!!!

INGREDIENTI:9a3a07c5-1a0b-426b-864d-992473ccbcfb

  • 3 uova
  • 150 gr zucchero
  • 50 + 50 gr burro
  • 100 gr cioccolato fondente
  • 100 gr farina
  • 1 cucchiaino di lievito
  • 200 gr cioccolato gianduia
  • 200 ml panna
  • nocciole o granella di nocciole per decorare

PREPARAZIONE:

Per preparare la torta gianduia iniziare sciogliendo a bagno maria 50 gr burro con il cioccolato e lasciare intiepidire.

6619e5b5-1629-4851-b23d-985532e441e1cf0ebf5a-2590-468f-9b29-3d3cd531948b

Nel frattempo montare le uova con lo zucchero finché non otterrete una crema chiara e schiumosa quindi unire il cioccolato sciolto e infine la farina con il lievito setacciati.

4932b746-136a-4fcc-8152-0f2783f717ce ba431a95-00d4-4953-a032-80db9d1d132f

A questo punto, una volta imburrata la teglia con il bordo rialzato, versare l’impasto e infornate per 30 minuti a 160°. Una volta pronta, lasciare la base a raffreddare e, una volta fredda, capovolgerla. Si sarà creato una livellazione che conterrà il morbido ripieno.

3a6a138e-9835-4775-85dc-08b399bbe4f1 395290d9-2a8b-411f-9fee-6d8755423e21

Preparare quindi la glassa sciogliendo il burro restante (50 gr) in un pentolino con il cioccolato gianduia. Infine aggiungere la panna, ottenendo una crema liscia ed omogenea. Lasciar intiepidire la crema e poi versarla sulla base livellandola bene.

e595a02a-a649-46b4-babd-9c74dba99a2d 58d3dcce-2a72-4f1c-8548-b6dee6a71e318dc2ad10-3d9b-4e7e-8915-8a2ac3edeffc

La torta deve essere lasciata in frigorifero a rassodare per circa 2 ore. La glassa si solidificherà, quindi prima di mangiarla toglierla qualche minuto prima..avrà un buonissimo ripieno morbido tipo crema di cioccolato. E’ possibile decorarla come meglio si desidera…granella di nocciole, nocciole intere oppure frutti rossi (immagino benissimo dei lamponi!!!).

b32d3ccf-4fb7-4b7d-b812-b16f2fa01662 b75ac6b7-6bca-49b9-963c-54db5e8af452 78daa09f-17c4-431c-ac3d-114950d80fa446286817-e894-4b6f-9459-e4d0099d5b1a

Alla fine è venuta una torta buonissima!!!Una base morbida e un ripieno morbido, con un tendente gusto amaro e deciso (per mancanza di zucchero nella glassa). A me è piaciuto questo contrasto…veramente una torta cioccolatosa al punto giusto!! Detto ciò siete liberi di utilizzare per il ripieno qualsiasi cioccolato vogliate (fondente, latte, bianco, nocciole…) come più desiderate. Provate per credere!!! Grazie a Michelle per l’aiuto e la ricetta 🙂 E’ stata bravissima!!!

S.

 

 

Torta Cioccolatosa

Ciao

Ecco a voi la mia torta di compleanno!!Si lo so, sono già passate due settimane dal mio compleanno e l’ho tenuta sepolta per un pò…ma oggi voglio proprio raccontarvela. Per una piccola festicciola volevo una torta che mi rispecchiasse ed ovviamente è uscito questo piccolo gioiellino: cioccolatoso il pan di spagna, una buonissima crema rocher e una decorazione alla “chi più ne ha, più ne metta!!” Proprio come sono io, amante del cioccolato, dei dolci e delle frolle…una torta che nonostante l’apparenza non appesantisce (o stumega, come si dice dalle mie parti!!) anzi, ad ogni boccone fa venir voglia di continuare. E’ stata un successone, uno stupendo effetto wow e tanti complimenti, anche da parte di chi non è molto amante del cioccolato (anche se non capisco come si faccia!) Comunque provate per credere…ne resterete contentissimi, grandi e piccini!

INGREDIENTI:

PER UNA DOSE DI PAN DI SPAGNA (una tortiere da 22 cm, ma andrà poi raddoppiato tutto perché ci serviranno due basi):0663f476-39dd-4dda-aaf6-48e3a38aa54a

  • 4 uova
  • 160 g farina 00
  • 50 g cacao amaro
  • 200 g zucchero
  • 100 ml olio di semi
  • 1 yogurt naturale
  • 1 bustina vanillina
  • 1 bustina lievito per dolci

 

PER LA CREMA ROCHER: f271bce6-a2d4-4dd0-8011-b33c1dda588c

  • 300 ml di Nutella
  • 200 ml di panna fresca
  • 100 g di wafer alla nocciola
  • 40 g di nocciole tritate

PER DECORARE:

  • 150 gr cioccolato fondente
  • 150 gr panna fresca (per la ganache)
  • 200 gr panna fresca per ricoprire la torta
  • biscotti, cioccolatini, meringhe, fragole…. e tutto ciò che più desiderate per decorare

PREPARAZIONE:

Iniziare a preparare il pan di spagna. Dovete ottenere alla fine due torte di 22 cm: io non avendo due stampi uguali li ho preparati in due tempi diversi, se invece lì avete a disposizione preparate un unico impasto e poi frazionate nelle due tortiere e cuocete insieme.

La preparazione è molto semplice: in una planetaria o in una ciotola, sbattere con la frusta le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto bello spumoso. A questo andrà poi aggiunto l’olio e lo yogurt, sempre azionando le fruste.

39627ba9-8c28-4cf8-b9cb-c5ebcb3351d2 4627f55d-f83d-44ec-a931-0cb5148775c4 ae0e0652-8ac0-4445-9dfe-01839ead9db2

Una volta incorporato il tutto possiamo aggiungere le farine, quindi pian piano integrare la farina, il cacao, il lievito e la vanillina. Continuare a montare con le fruste fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Imburrare ed infarinare quindi una tortiera di 22 cm e infornare. Intanto che questo cuoce a 170° per circa 45-50 min (fate la prova dello stecchino!) preparate la seconda dose da infornare successivamente. Una volta pronti vanno raffreddati bene prima di farcirli.

9f2d7904-3018-42c9-ac07-057ef4e778ce f3302db6-d4fe-4555-90d6-609afd44c418 34e3b0cf-7551-4eb5-8c82-e30a854e1ce8

Preparare intanto la farcitura montando leggermente (non a neve ferma) in un’ampia ciotola la panna fresca. Non appena sarà leggermente montata, aggiungere la Nutella mescolando delicatamente mescolando con un mestolo. Sbriciolare i wafer alla nocciole, tritare le nocciole e aggiungerle alla crema di panna e Nutella.
Mescolare delicatamente la crema fino a renderla omogenea. Coprire quindi la crema rocher con una pellicola e conservarla in frigo fino al suo utilizzo.

d2ac18e0-ee87-4865-b82f-dddb712871d8 d00cdbde-3f9d-47ab-830f-50a250400be69dde6790-8e5d-4bd5-b289-7c4093277011
Una volta raffreddati i pan di spagna è bene pulire la superficie e contorno dalla crosta dura che si è formata in modo tale da creare una superficie totalmente morbida e sopratutto regolare: quindi con un coltello limare ogni lato dei due pan di spagna. Tagliare poi ognuno in 2 dischi, in modo da ottenere quattro basi.

2fdb5bc9-dd55-47e7-85d7-415abebed031a32b43a2-eff7-4830-9f86-0900547f6620 988ba0db-ca6e-4a8b-b75f-cde85360593c

Porre la prima base sul vassoio e bagnarla con un pò di latte (il pan di spagna va sempre bagnato se viene poi farcito altrimenti risulterà molto asciutto). Farcire con la crema e quindi continuare in questo modo (bagna+crema) fino alla conclusione del dolce. Montare poi 200 ml di panna e ricoprire la torta sulla superficie e sui bordi

f0c51bc0-8f7c-4a63-9f0d-12673c9c702d  8d4035bc-7ea6-4033-ad59-de57c9ac89428f221028-e95c-4e87-8629-b9a80abcaa45

Preparare quindi la ganache facendo scaldare la panna e sciogliendoci dentro il cioccolato fondente. Appena è pronta lasciar intiepidire e usarla come copertura.

2ead3d83-1752-4871-822a-a64761963f8c 636d40a7-15bf-4f43-ae82-b26870490a8e

Per le decorazioni, come ho detto prima, potete sbizzarrirvi. Io ho trovato tantissime ispirazioni su internet e poi ho decretato per il motto “voglio la torta ciccionosa!!!” e quindi ci ho messo di tutto e di più. Ecco come è venuta

44f39dad-d4cf-4813-a7c2-823d003fd933   a2c9c6be-d9d1-4423-9d1c-3030ec7b006e d78ce8eb-99cf-4e87-bfa0-251fe8302077

Una vera bomba di torta ma una vera bontà!!!Provate per credere…e sbizzarritevi più non posso con accostamenti e decorazioni. Potreste optare per farciture senza cioccolato, alla frutta, con glassa al cioccolato bianco o con decorazioni diverse e originali. Sicuramente saranno tutte buonissime!!!! 🙂

S.