Archivio mensile: dicembre 2017

Frollini alla Cannella

Quest’anno per Natale ho voluto regalare dei dolcetti HomeMade ai miei colleghi.. Sono sicura che un pensierino commestibile sia sempre gradito, ed infatti così è stato. Per la mia neo passione per la Cannella ho voluto sperimentare dei frollini con questa spezia, fatti con formine a tema natalizie: omini, alberelli, cuori, casette friabili e golosissimi!!!! Provateli per una bella pausa caffè, uno tira l’altro, ve lo assicuro. Con queste dosi ne vengono circa 50, ma non preoccupatevi, se non li finite tutti subito, durano una settimana chiusi in una scatola di latta.

INGREDIENTIIMG_20171221_195951_1

  • 250 gr farina
  • 100 gr zucchero
  • 60 gr zucchero di canna
  • 1 cucchiaino e mezzo di cannella
  • 1 cucchiaino di cacao
  • 1/2 cucchiaino di lievito
  • 125 gr burro
  • 1 uovo

PREPRAZIONE

Questa ricetta è abbastanza veloce, soprattutto se si ha una planetaria, ma anche in caso contrario la preparazione della pasta è veramente semplice. In una ciotola mescolare la farina con lo zucchero di canna, il cacao, la cannella e il lievito. Facendo un buco al centro aggiungere l’uovo e il burro ammorbidito e lavorare velocemente fino a ottenere un composto omogeneo.

IMG_20171221_200603 IMG_20171221_200748 IMG_20171221_200815

Il composto omogeneo non va troppo lavorato e, una volta pronto, formare un panetto, coperto con pellicola e lasciare rassodare in frigorifero almeno mezz’ora. Io ho fatto doppia dose, quindi sono venuti due panetti: ho ottenuto 100  frollini circa.

IMG_20171221_201054 IMG_20171221_202234

Una volta trascorso il tempo riprendere il panetto e stenderlo su una superficie infarinata con uno spessore di circa 3mm. Ritagliare quindi i frollini con la forma che preferite e adagiarli su una teglia rivestita con carta da forno. A me sono venute 6 teglie!!!! Cuocere a 180° per 10 minuti circa. Non cuocete oltre, anche se vi sembrano soffici una volta sfornati. Una volta raffreddati saranno perfetti!! Io li ho impacchettati in sacchettini da regalo, con annesso il logo del mio blog…vi lascio l’idea come ispirazione se volete fare anche voi dei regalini, altrimenti metteteli in una latta e gustateli con una bella fumante cioccolata (o un tè se non volete esagerare!!)…sono davvero buonisssssssimi!!!

IMG_20171221_231109 IMG_20171221_233148 IMG_20171221_233127

 

Crostata Ciocco-Cannella

Ciao,

eccomi di ritorno appena passato il Natale e Santo Stefano. Come è andata? Io ho messo su qualche chiletto, ma ho sfornato dei bei dolci che non vedo l’ora di mostrarvi!!! Oggi vi propongo una buonissima crostata, ovviamente cioccolatosissima con aggiunta di Cannella: io l’ho sempre sottovalutata la cannella, ma da quando l’ho scoperta ultimamente la metto ovunque, poi l’accostamento con il cioccolato è il Top!!!! Questa torta è abbastanza veloce da preparare e anche carina da vedere, con dei piccoli alberelli come decorazione. Provatela per una bella merendina con un tè caldo…non fermatevi proprio adesso, ce né ancora da mangiare!!!!

INGREDIENTI: IMG_20171216_151806_1

  • 350 gr farina
  • 150 gr burro morbido
  • 1 uovo intero
  • 2 tuorli
  • 130 gr zucchero
  • vanillina
  • pizzico di sale
  • PER LA GANACHE: 250 gr latte, 200 gr cioccolato fondente, 100 gr zucchero, 45 gr farina, 30 gr burro, cannella

PREPARAZIONE:

Iniziare a preparare la pasta frolla, che in questa versione risulterà abbastanza morbida e profumatissima, scioglievole al morso ma dalla consistenza friabile, ideale per raccogliere un ripieno abbondante. Con l’uso delle fruste montare il burro morbido con lo zucchero, aromi a piacere e un pizzico di sale. Il composto deve risultare cremoso, chiaro e spumoso.

IMG_20171216_152550 IMG_20171216_152734 IMG_20171216_153257

A questo punto aggiungere le uova una alla volta, sempre usando le fruste elettriche. E’ importante che prima di aggiungere il secondo uovo il secondo sia precedentemente amalgamato. L’impasto finale con le uova assorbite deve presentarsi liscio spumoso e privo di grumi.

Aggiungere la farina, precedentemente mescolata con il lievito e la vanillina, in un solo colpo e, con l’aiuto di una spatola, mescolare a mano. L’impasto si presenta morbido, ma deve essere così! Compattare velocemente e trasferire sulla spianatoia, lavorare poco formando una palla aiutandosi con altra farina. A questo punto sigillare l’impasto con una pellicola a contatto e lasciare raffreddare in frigorifero almeno 2-3 h

IMG_20171216_153422 IMG_20171216_153902

Una volta che ha concluso il tempo di riposo stendere l’impasto ad uno spessore di 4 mm e foderare uno stampo da crostata imburrato e infarinato (22 cm circa). Bucherellare con una forchetta e porre in frigorifero il guscio. Avanzare un po’ di frolla per preparare poi gli alberelli da usare come decorazione

IMG_20171216_160437 IMG_20171216_161441

Preparare il ripieno, ideale per crostata data la consistenza né troppo “budinosa” né troppo compatta e farinosa. Mettere il cioccolato tagliato a pezzi su un pentolino, insieme allo zucchero e alla farina, mescolando bene e accendendo il fuoco basso. Dopo pochi secondi il composto si rapprenderà in una palla morbida alla quale, a filo poco per volta, bisogna aggiungere il latte continuando a girare (non aggiungere altro latte finché il precedente non si sarà assorbito). Continuare finchè non si è esaurito tutto il latte. Continuare a girare a fuoco basso con una frusta a mano fino a quando la crema non diventa densa, liscia e senza grumi. Aggiungere quindi la cannella: io ne ho messo un bel cucchiaino pieno, ma provate voi la giusta quantità che vi piace.

Tolto dal fuoco aggiungere il burro e coprire con una pellicola a contatto e riporre in frigo a riposare.

IMG_20171216_155044 IMG_20171216_155336 IMG_20171216_155515 IMG_20171216_155813 IMG_20171216_162555

Passato il tempo di attesa della frolla e raffreddata la ganache, preparare gli alberelli con la frolla avanzata alti almeno 5 mm, posizionati su una teglia con carta da forno. Lasciateli riposare in frigorifero mezz’oretta (per fargli prendere bene la forma) e poi infilzateli con degli stuzzicadenti, con la parte che fuoriesce non superiore di 2 cm. Informarli a 180° per 10 minuti circa. Lasciarli poi raffreddare intanto che si prepara la torta

IMG_20171216_161716 IMG_20171216_162203 IMG_20171216_163810

Riempire il guscio di frolla con la ganache, chiudere l’orlo e infornare a 180° per 30 minuti. La crostata sarà pronta quando si forma una bella crosticina gonfia sulla superficie. Una volta sfornata lasciarla raffreddare bene almeno un paio d’ore prima di decorarla. Io ho decorato gli alberelli con la granella di zucchero, attaccandoli stendendo un po’ di miele sulla superficie dei frollini. Provate anche voi a decorarli come meglio preferite.

IMG_20171216_163110

Una volta pronta e raffreddata ecco conclusa la torta natalizia più bella che ci sia: una decorazione che simula un bosco invernale innevato, da presentare su una tavola durante queste feste per concludere una cena o durante una merenda. Resteranno tutti deliziati da questa crostata davvero golosa…si conserva una settimana, sempre che qualche fetta avanzi!!! Ecco la mia versione by photo…provate la vostra appena potete.

S.

IMG_20171218_073831 IMG_20171218_073920 IMG_20171218_074201

 

 

 

 

Buche de Noel

Buon Natale a tutti.

Scusate l’assenteismo ma ero in preda a sfornare qualche ricettina a tema natalizio…ed eccomi puntuale oggi!! Il grande giorno è arrivato…iniziano le abbuffate per un paio di settimane, e che pranzo è senza un buon dolcetto?! Al bando (più o meno!) pandori e panettoni confezionati… perché non regaliamo un bel dolce home made…io ieri, ad una persona speciale e alla sua famiglia, ho voluto regalare il mio primo Buche de Noel, un grande classico, ma era la prima volta che lo preparavo. Sono rimasta soddisfatissima!!! E’ davvero semplice da preparare, ci vuole solo un po’ di attenzione in alcuni passi, ma è davvero di grande impatto una volta pronta. Ecco a voi la ricetta da provare

INGREDIENTI

Per la pasta biscotto:

  • 120 gr zucchero
  • 100 gr farina
  • 4 uova
  • 20 gr cacao

Per il ripieno: crema pasticcera, nutella, crema mascarpone, marmellata e chi più ne ha, più ne metta

Per la ganache:

  • 200 gr panna fresca
  • 100 gr cioccolato fondente e 100 cioccolato al latte

PREPARAZIONE:

Iniziare a preparare la pasta biscotto montando le uova con lo zucchero per almeno 10 minuti, fino a quando non diventano ben spumose

IMG_20171224_130754_1 IMG_20171224_130926

Unire poi, un po’ per volta, la farina e il cacao ben setacciati insieme. Amalgamare bene il composto e, una volta pronto, versarlo su una teglia ricoperta di carta da forno, pareggiando con una spatola.

IMG_20171224_131706 IMG_20171224_131846 IMG_20171224_132154

Infornare a 180° per 10 minuti. Una volta pronto (risulterà soffice) posizionarlo sul piano di lavoro lasciandolo sempre sulla carta da forno, spolverizzare con zucchero semolato e coprire la pasta con la pellicola trasparente. Aspettare che raffreddi.

IMG_20171224_133837 IMG_20171224_134135

Quando si è raffreddato aprire la carta. Se si è formata della pellicina che viene via toglietela pure, in modo tale da pulire bene la superficie. Possiamo ora farcirlo: le combinazioni sono tante, quella che più vi piace.. crema pasticcera (trovate una ricetta in un vecchio post), marmellata, nutella, crema al mascarpone, crema di pistacchio, panna montata!! Io ho inventato una soluzione ibrida perché in questi giorni, a furia di far dolci, mi sono restati avanzi di tre creme diverse che ho mischiato: crema pasticcera, una crema fatta con philadelpia e nutella e una crema al mascarpone per tiramisù. Ho mischiato tutto insieme ed è venuta una crema buonissima.

IMG_20171224_142752_1 IMG_20171224_143632 IMG_20171224_143810

Ho steso la crema sulla pasta, non troppa se no arrotolando straborda tutta. Ho messo anche un po’ di granella di pistacchio e poi ho cominciato ad arrotolare. Aiutatevi con un coltellino se la pasta si è attaccata un pochino alla carta e pian piano arrotolare. Una volta chiuso, sempre coperto da carta da forno, mettere in frigorifero per almeno un ora.

Preparare intanto la ganache molto semplicemente portando a bollore la panna sul fuoco e, una volta pronta, buttandoci il cioccolato pian piano, girando con un cucchiaio. Lasciarla raffreddare

 

IMG_20171224_151720_1 IMG_20171224_152231

Una volta che tronchetto e crema sono pronti passare all’assemblaggio. Tagliare le due estremità del tronchetto che verranno usare come “rami”, uno di lato e uno sopra. Una volta posizionati cominciare a coprire il tutto con la ganache usando un coltellino senza punta. Per fare le striature usare una forchetta.

IMG_20171224_155931 IMG_20171224_160208 IMG_20171224_160842

Decorate il tronchetto a piacere..con cocco, zucchero a velo, granelle, panna montata a ciuffetti||Sbizzarritevi!!! Ecco il mio tronchetto fatto con tanto amorrreeeee!!!!

IMG_20171224_163122_1 IMG_20171224_163208 IMG_20171224_163326

Io lo adoro!!!Un dolce must della tradizione, di grande impatto e buonissimo…giusto per concludere in bellezza un ben pranzo di Natale (aggiungendo giusto qualche caloria in più!!)

Provatelo per queste festività e fatemi sapere!!!! Intanto buon sereno Natale a tutti di cuore.

S.

 

 

Crostata morbida alla frutta

Ciao,

ma quanto è bello sfornare dolci soprattutto se in compagnia. Oggi vi propongo un dolce semplice, che ho preparato insieme alla mia amica Sofia: desiderava una torta per il suo compagno, una torta che piacesse a lui, una torta fatta con il cuore…ed eccola qui la torta morbida con la frutta. E’ sempre bello fare dolci per la persona amata, il mio ragazzo è il primo dei miei fans…e quindi trovate anche voi una torta del cuore e fatemi sapere, potremmo sperimentarla insieme qui sul blog molto volentieri!!! Adesso lanciamoci in questa ricetta.. grazie a Sofia che è stata bravissima e si è prestata felicemente per essere fotografata  🙂

INGREDIENTI:

  • 2 uovaIMG_20171202_104540
  • 100 gr di zucchero
  • 80 gr di burro
  • 100 ml di latte
  • 150 gr di farina 00
  • 2 cucchiaini di lievito per dolci
  • 4 tuorli
  • 40 gr di amido di mais
  • 100 gr di zucchero
  • 400 ml di latte
  • buccia di un limone
  • frutta a piacere

PROCEDIMENTO: 

.

Per fare questa torta anticipo già che servirà lo stampo furbo, quello con la rientranza che alla fine creerà una conca dove inserire la crema. Imburrare e infarinare bene lo stampo così che la torta non resti attaccata allo stampo.

IMG_20171202_104855 IMG_20171202_104843

Iniziare a preparare la base morbida montando le uova con lo zucchero, ai quali andrà aggiunto a filo il burro fuso freddo e il latte

IMG_20171202_105512 IMG_20171202_105617 IMG_20171202_105632

In ultimo aggiungere la farina e il lievito e mescolare finché non si sarà ottenuto un impasto liscio ed omogeneo.

IMG_20171202_105818 IMG_20171202_110100 IMG_20171202_110159

Rovesciare quindi nello stampo imburrato e informare, con forno già caldo a 180°, per circa 20 minuti. Risulterà morbida e dorata

IMG_20171202_110244 IMG_20171202_110436 IMG_20171202_112513

Preparare la crema pasticcera intanto che la torta cuoce. In una terrina montare i tuorli con lo zucchero, aggiungere la fecola setacciata. In un pentolino portare a bollore il latte con le bucce di limone. Versare il latte caldo sul composto di tuorli, mescolando con un frustino velocemente. Dopodiché rimettere sul fuoco e far rassodare per alcuni minuti. Una volta pronta lasciare la crema raffreddare in frigorifero.

IMG_20171202_111213 IMG_20171202_111521 IMG_20171202_111945

Nell’attesa di raffreddamento della base e della crema passare a tagliare la frutta: utilizzate quella che meglio credete, noi abbiamo preso more, fragole e kiwi. Importante è non lavare la frutta perché altrimenti prendendo acqua tenderà a marcire più in fretta.

IMG_20171202_112529

Una volta pronta la base e raffreddata la crema possiamo assemblare il tutto: crema all’interno del guscio e frutta a decorare il tutto.

IMG_20171202_113103 IMG_20171202_115046_1 IMG_20171202_115743

Sofia è stata bravissima e precisissima nella decorazione ed ecco qui il piccolo capolavoro.

IMG_20171202_121014 IMG_20171202_121001 IMG_20171202_123459

Bravissima alla mia amica!!!Provatela anche voi questa torta…è davvero semplice, buona e grandissimo effetto nella sua perfezione. Lasciatela qualche ora in frigorifero che prende consistenza e tutti gli ingredienti si amalgamano al meglio.. provate per credere e fatemi sapere.

S.

 

 

 

Speculoos Tiramisù

Non so se è una blasfemia chiamarlo tiramisù, anche se onestamente non credo…ok, il tiramisù è un dolce veneto unico ed imitabile, a base di savoiardi, caffè e crema mascarpone, ma nel tempo si sono inventate moltissime versioni, tutte che nel nome hanno la parola tiramisù: tiramisù alle fragole, tiramisù al pistacchio, tiramisù alla Nutella, c’è quello fatto con i Pavesini, quello che usa il latte al posto del caffè, quello che preferisce la panna al posto del mascarpone.. e chi più ne ha più ne metta. La cosa sicura che li accomuna è che davvero sono tutti buonissimi e come dice il nome.. tirano su il morale tantissimo con la loro bontà!!!

Io oggi propongo questa versione che secondo me (e poi mi direte voi!) è quasi più buona dell’originale. Io non amo molto il sapore forte del caffè e lo zuppotto che creano i savoiardi troppo imbevuti, quindi questa ricetta è perfetta per ovviare tutto ciò: è una ricetta tipica del Nord della Francia e del Belgio, da dove vengono un paio di miei colleghi, che al solo udire della parola Speculoos si illuminano di immenso. Io prima d’oggi quasi non sapevo cosa fossero questi biscotti, (in Italia commercializzati da Lotus) ma in realtà sono dei biscotti a base di cannella che si preparano tradizionalmente per la festa di San Nicola (siamo in ritardo solo di qualche giorno dai!!). A me piacciono tantissimo e quindi proviamoli in questo dolcissimo tiramisù che ne esalta ancora di più il sapore. La ricetta è davvero semplice, come una tradizionale, ma con un tocco in più assicuro.

INGREDIENTI (per 10 persone):

  • 5 uovauntitled
  • 60 gr zucchero
  • 300 gr di biscotti speculoos
  • 1 pizzico di sale
  • 500 gr mascarpone
  • 160 ml di caffè (o espresso, o con la caffettiera, o solubile)
  • cacao in polvere

PREPARAZIONE

La preparazione di questo dolce è di per sé molto semplice, in pratica uguale a quella tradizionale. Iniziamo a preparare il caffè: potete utilizzare la caffettiera, oppure quello espresso con la macchinetta oppure, come ho fatto io, ho usato quello solubile. Non sono amante del caffè e quindi ho optato per la soluzione che mi consentisse di dosarne la concentrazione.. l’ho infatti fatto molto lungo, poco forte e abbastanza zuccherato. Vedete voi come vi piace di più, ma secondo me il sentore finale, per esaltare il sapore dei biscotti, deve essere abbastanza tenue. Comunque una volta preparato il caffè lasciarlo raffreddare in attesa.

Per preparare la crema sbattere gli albumi a neve con un pizzico di sale, fino a quando avranno una consistenza bella soda.

untitled4 untitled2

A parte, sempre con le fruste, sbattere i tuorli con lo zucchero per almeno 2/3 minuti, fino a che il composto non diventa chiaro. In questo momento è possibile aggiungere il mascarpone e riavviare a bassa potenza le fruste per un paio di minuti. Infine incorporare gli albumi alla crema di mascarpone e uovo, ma utilizzando delicatamente una spatola evitando di smontare il tutto (muovere dal basso verso l’alto mentre si incorpora)

untitled1 untitled5untitled6 untitled7

Ora che la crema, il caffè e i biscotti sono pronti si può passare all’assemblaggio!! Tappezzare il fondo della pirofila con i biscotti speculoos leggermente imbevuti di caffè freddo. Alternare così gli strati di crema e di speculoos terminando con uno strato di crema. A me sono venuti uno strato di biscotti, uno di crema, un altro di biscotti e il finale di crema, quindi 2 biscotti e due di crema. Le dosi sono perfette per questa riuscita.

untitled10 untitled11 untitled9

Il tiramisù acquista tutto il suo sapore e consistenza restando più tempo possibile in frigorifero prima di mangiarlo. Io l’ho lasciato tutta la notte così che diventasse compatto e bello saporito. Prima di mangiarlo decoratelo come meglio credete: io ho messo il cacao sulla superficie e altri biscotti (non bagnati nel caffè però), però potreste pensare anche solo di sbriciolarli oppure lasciarlo neutro bianco. A sfogo la fantasia, ed ecco come è venuto

untitled12 untitled13 untitled8

Io lo adoro!!!! è davvero un tiramisù buonissimo!! La master del tiramisù tradizionale in casa è mia sorella Romina, nessuno la batte, ma se parliamo di rivisitazioni beh…questo ha davvero fatto furore!!! Ringrazio i miei colleghi francesi che mi hanno fatto sperimentare questa ricetta.. un mix di caramello, spezie, morbidezza del mascarpone e la nota amarognola del caffè che davvero non ha paragoni. Provatelo perché è davvero squisito. Parola mia.

S.

 

 

 

 

Sacher Torte

Ciao A tutti.

Oggi voglio proporre una ricetta cioccolatosa, che più cioccolatosa non si puà..una delle mie torte preferite ovviamente! Sono stata in Austria un paio di volte, e anche in Trentino..dove questo dolce è una tradizione: una bella Sacher Torte davanti al caminetto con una bella tazza di tè è una delle cose più belle durante il periodo natalizio. E dato che il periodo natalizio è iniziato perchè non provate questo dolce..un pò calorico ma sicuramente vi regalerà molte emozioni!! Non è difficile da preparare, anzi a dispetto di quel che si dica è abbastanza semplice…cioccolato, confettura di albicocche e una bella glassa..il gioco è fatto!!

INGREDIENTI:8a12bfc5-82a0-4c54-8b16-7b2fc08a38b0

  • 130 gr di cioccolato fondente 60%
  • vanillina
  • 150 gr di burro morbido
  • 100 gr di zucchero a velo
  • 6 uova
  • 100 gr di zucchero
  • 140 gr di farina 00
  • 300 gr confettura albicocche
  • per la glassa: 200 gr di zucchero, 150 gr cioccolato fondente, 125 gr di acqua

PREPARAZIONE:

Iniziamo a preparare la base di questa buonissima torta, seguendo la ricetta ufficiale del maestro Alfred Baxbaum, pasticcere dell’Hotel Sacher di Vienna.

Sciogliere poi il cioccolato a bagnomaria e lasciatelo raffreddare per qualche minuto. Prestate attenzione che l’acqua non bolla e che non entri a contatto con il cioccolato. Nel frattempo montare il burro morbido con lo zucchero a velo e la vanillina, con l’aiuto di uno sbattitore con frusta, fino a rendere il composto spumoso e chiaro.

f7697e1e-e0a3-47d7-87ec-eb3249c1be6e e54b6724-74b4-4be9-9f17-4a1de25e919148f86efa-4cba-4185-9580-8a567b16826c

Dividere poi i tuorli dagli albumi e aggiungere i tuorli uno alla volta al composto al burro e il cioccolato precedentemente sciolto.

a755f05f-2b97-432b-826f-745da3e38f1b 4709150e-d152-4747-91a3-75ff555f364c

Fare schiumare gli albumi in planetaria con la frusta e successivamente aggiungere, mentre monta, lo zucchero extra fine poco per volta fino a che il composto non risulti ben compatto. Aggiungere poi gli albumi montati e la farina al composto di burro e cioccolato, mescolando delicatamente con una spatola dal basso verso l’alto. Trasferire il composto nello stampo a cerniera di 22 cm, foderato con carta da forno, lisciando la superficie.

67497c12-22cd-45b0-ad63-8d2a09bb028e15cc545a-9571-4cfc-a0d6-81762198d84e ddebda41-5f57-4818-8970-93ed4696c7e2

Posizionare la torta esattamente al centro del forno per 15 minuti, lasciando lo sportello del forno socchiuso con un canovaccio. Trascorso il tempo necessario, togliere il canovaccio e chiudere il forno cuocendo la torta per altri 50 minuti circa. Una volta sfornata lasciar raffreddare bene prima di togliere lo stampo.

3dc6c8ae-8020-4e05-b08f-e86ec54f03c8 51e7fc2a-51dd-40ec-891c-e8a00c228945

Si sarà formata una crosta sul lato superiore (e forse anche i lati se non foderati con carta da forno): usare un coltello per pulire da questa parte dura la base. Tagliare quindi a metà la torta Sacher spennellando entrambe le metà con la confettura di albicocche e sovrapponetele lasciando la superficie spennellata di confettura verso l’alto. Una volta che la torta sarà totalmente ricoperta di confettura anche ai lati mettetela in congelatore a raffreddare.

750d7a67-55d4-468e-bef0-bb5cd6828e89 878f8f19-2e20-4d2c-a297-5835210cb82d 4876c603-53b1-4164-b600-151f501d6a40

Preparare la glassa portando a ebollizione a fuoco alto per 5 minuti lo zucchero in un pentolino con 125 ml di acqua. Togliere lo sciroppo di zucchero dal fuoco e lasciarlo raffreddare per qualche minuto. Aggiungere gradualmente il cioccolato allo sciroppo e mescolate fino a ottenere un liquido denso.

4517325a-731d-4a38-8137-5ef460d8b313 38811dcb-958d-4ec2-aead-b99cc8397cb9 3a35ff53-5a63-42c0-9cdb-0fa85f042c0b

Versare sulla torta tutta la glassa in una volta sola e spargetela rapidamente con l’aiuto di una spatola in metallo. Ponete la torta in frigorifero per circa 10 minuti in modo da far rapprendere la glassa. Nel frattempo, create con la carta da forno un conetto, inserire la glassa in eccesso e formare la scritta “Sacher” sulla superficie della torta glassata.

0c090646-791e-47c9-bc1a-3eb6232163f2  8276adab-11da-4244-8620-e5d939602af6fb9136b6-fba9-435d-82bb-19db73508ccf

Ecco pronta questa bomba cioccolatosa!!!!!! 🙂 Un piccolo boccone e vi ritroverete immersi in un bel Valzer Viennese..parola mia!!Provate per credere

S.