Archivio mensile: dicembre 2017

Speculoos Tiramisù

Non so se è una blasfemia chiamarlo tiramisù, anche se onestamente non credo…ok, il tiramisù è un dolce veneto unico ed imitabile, a base di savoiardi, caffè e crema mascarpone, ma nel tempo si sono inventate moltissime versioni, tutte che nel nome hanno la parola tiramisù: tiramisù alle fragole, tiramisù al pistacchio, tiramisù alla Nutella, c’è quello fatto con i Pavesini, quello che usa il latte al posto del caffè, quello che preferisce la panna al posto del mascarpone.. e chi più ne ha più ne metta. La cosa sicura che li accomuna è che davvero sono tutti buonissimi e come dice il nome.. tirano su il morale tantissimo con la loro bontà!!!

Io oggi propongo questa versione che secondo me (e poi mi direte voi!) è quasi più buona dell’originale. Io non amo molto il sapore forte del caffè e lo zuppotto che creano i savoiardi troppo imbevuti, quindi questa ricetta è perfetta per ovviare tutto ciò: è una ricetta tipica del Nord della Francia e del Belgio, da dove vengono un paio di miei colleghi, che al solo udire della parola Speculoos si illuminano di immenso. Io prima d’oggi quasi non sapevo cosa fossero questi biscotti, (in Italia commercializzati da Lotus) ma in realtà sono dei biscotti a base di cannella che si preparano tradizionalmente per la festa di San Nicola (siamo in ritardo solo di qualche giorno dai!!). A me piacciono tantissimo e quindi proviamoli in questo dolcissimo tiramisù che ne esalta ancora di più il sapore. La ricetta è davvero semplice, come una tradizionale, ma con un tocco in più assicuro.

INGREDIENTI (per 10 persone):

  • 5 uovauntitled
  • 60 gr zucchero
  • 300 gr di biscotti speculoos
  • 1 pizzico di sale
  • 500 gr mascarpone
  • 160 ml di caffè (o espresso, o con la caffettiera, o solubile)
  • cacao in polvere

PREPARAZIONE

La preparazione di questo dolce è di per sé molto semplice, in pratica uguale a quella tradizionale. Iniziamo a preparare il caffè: potete utilizzare la caffettiera, oppure quello espresso con la macchinetta oppure, come ho fatto io, ho usato quello solubile. Non sono amante del caffè e quindi ho optato per la soluzione che mi consentisse di dosarne la concentrazione.. l’ho infatti fatto molto lungo, poco forte e abbastanza zuccherato. Vedete voi come vi piace di più, ma secondo me il sentore finale, per esaltare il sapore dei biscotti, deve essere abbastanza tenue. Comunque una volta preparato il caffè lasciarlo raffreddare in attesa.

Per preparare la crema sbattere gli albumi a neve con un pizzico di sale, fino a quando avranno una consistenza bella soda.

untitled4 untitled2

A parte, sempre con le fruste, sbattere i tuorli con lo zucchero per almeno 2/3 minuti, fino a che il composto non diventa chiaro. In questo momento è possibile aggiungere il mascarpone e riavviare a bassa potenza le fruste per un paio di minuti. Infine incorporare gli albumi alla crema di mascarpone e uovo, ma utilizzando delicatamente una spatola evitando di smontare il tutto (muovere dal basso verso l’alto mentre si incorpora)

untitled1 untitled5untitled6 untitled7

Ora che la crema, il caffè e i biscotti sono pronti si può passare all’assemblaggio!! Tappezzare il fondo della pirofila con i biscotti speculoos leggermente imbevuti di caffè freddo. Alternare così gli strati di crema e di speculoos terminando con uno strato di crema. A me sono venuti uno strato di biscotti, uno di crema, un altro di biscotti e il finale di crema, quindi 2 biscotti e due di crema. Le dosi sono perfette per questa riuscita.

untitled10 untitled11 untitled9

Il tiramisù acquista tutto il suo sapore e consistenza restando più tempo possibile in frigorifero prima di mangiarlo. Io l’ho lasciato tutta la notte così che diventasse compatto e bello saporito. Prima di mangiarlo decoratelo come meglio credete: io ho messo il cacao sulla superficie e altri biscotti (non bagnati nel caffè però), però potreste pensare anche solo di sbriciolarli oppure lasciarlo neutro bianco. A sfogo la fantasia, ed ecco come è venuto

untitled12 untitled13 untitled8

Io lo adoro!!!! è davvero un tiramisù buonissimo!! La master del tiramisù tradizionale in casa è mia sorella Romina, nessuno la batte, ma se parliamo di rivisitazioni beh…questo ha davvero fatto furore!!! Ringrazio i miei colleghi francesi che mi hanno fatto sperimentare questa ricetta.. un mix di caramello, spezie, morbidezza del mascarpone e la nota amarognola del caffè che davvero non ha paragoni. Provatelo perché è davvero squisito. Parola mia.

S.

 

 

 

 

Sacher Torte

Ciao A tutti.

Oggi voglio proporre una ricetta cioccolatosa, che più cioccolatosa non si puà..una delle mie torte preferite ovviamente! Sono stata in Austria un paio di volte, e anche in Trentino..dove questo dolce è una tradizione: una bella Sacher Torte davanti al caminetto con una bella tazza di tè è una delle cose più belle durante il periodo natalizio. E dato che il periodo natalizio è iniziato perchè non provate questo dolce..un pò calorico ma sicuramente vi regalerà molte emozioni!! Non è difficile da preparare, anzi a dispetto di quel che si dica è abbastanza semplice…cioccolato, confettura di albicocche e una bella glassa..il gioco è fatto!!

INGREDIENTI:8a12bfc5-82a0-4c54-8b16-7b2fc08a38b0

  • 130 gr di cioccolato fondente 60%
  • vanillina
  • 150 gr di burro morbido
  • 100 gr di zucchero a velo
  • 6 uova
  • 100 gr di zucchero
  • 140 gr di farina 00
  • 300 gr confettura albicocche
  • per la glassa: 200 gr di zucchero, 150 gr cioccolato fondente, 125 gr di acqua

PREPARAZIONE:

Iniziamo a preparare la base di questa buonissima torta, seguendo la ricetta ufficiale del maestro Alfred Baxbaum, pasticcere dell’Hotel Sacher di Vienna.

Sciogliere poi il cioccolato a bagnomaria e lasciatelo raffreddare per qualche minuto. Prestate attenzione che l’acqua non bolla e che non entri a contatto con il cioccolato. Nel frattempo montare il burro morbido con lo zucchero a velo e la vanillina, con l’aiuto di uno sbattitore con frusta, fino a rendere il composto spumoso e chiaro.

f7697e1e-e0a3-47d7-87ec-eb3249c1be6e e54b6724-74b4-4be9-9f17-4a1de25e919148f86efa-4cba-4185-9580-8a567b16826c

Dividere poi i tuorli dagli albumi e aggiungere i tuorli uno alla volta al composto al burro e il cioccolato precedentemente sciolto.

a755f05f-2b97-432b-826f-745da3e38f1b 4709150e-d152-4747-91a3-75ff555f364c

Fare schiumare gli albumi in planetaria con la frusta e successivamente aggiungere, mentre monta, lo zucchero extra fine poco per volta fino a che il composto non risulti ben compatto. Aggiungere poi gli albumi montati e la farina al composto di burro e cioccolato, mescolando delicatamente con una spatola dal basso verso l’alto. Trasferire il composto nello stampo a cerniera di 22 cm, foderato con carta da forno, lisciando la superficie.

67497c12-22cd-45b0-ad63-8d2a09bb028e15cc545a-9571-4cfc-a0d6-81762198d84e ddebda41-5f57-4818-8970-93ed4696c7e2

Posizionare la torta esattamente al centro del forno per 15 minuti, lasciando lo sportello del forno socchiuso con un canovaccio. Trascorso il tempo necessario, togliere il canovaccio e chiudere il forno cuocendo la torta per altri 50 minuti circa. Una volta sfornata lasciar raffreddare bene prima di togliere lo stampo.

3dc6c8ae-8020-4e05-b08f-e86ec54f03c8 51e7fc2a-51dd-40ec-891c-e8a00c228945

Si sarà formata una crosta sul lato superiore (e forse anche i lati se non foderati con carta da forno): usare un coltello per pulire da questa parte dura la base. Tagliare quindi a metà la torta Sacher spennellando entrambe le metà con la confettura di albicocche e sovrapponetele lasciando la superficie spennellata di confettura verso l’alto. Una volta che la torta sarà totalmente ricoperta di confettura anche ai lati mettetela in congelatore a raffreddare.

750d7a67-55d4-468e-bef0-bb5cd6828e89 878f8f19-2e20-4d2c-a297-5835210cb82d 4876c603-53b1-4164-b600-151f501d6a40

Preparare la glassa portando a ebollizione a fuoco alto per 5 minuti lo zucchero in un pentolino con 125 ml di acqua. Togliere lo sciroppo di zucchero dal fuoco e lasciarlo raffreddare per qualche minuto. Aggiungere gradualmente il cioccolato allo sciroppo e mescolate fino a ottenere un liquido denso.

4517325a-731d-4a38-8137-5ef460d8b313 38811dcb-958d-4ec2-aead-b99cc8397cb9 3a35ff53-5a63-42c0-9cdb-0fa85f042c0b

Versare sulla torta tutta la glassa in una volta sola e spargetela rapidamente con l’aiuto di una spatola in metallo. Ponete la torta in frigorifero per circa 10 minuti in modo da far rapprendere la glassa. Nel frattempo, create con la carta da forno un conetto, inserire la glassa in eccesso e formare la scritta “Sacher” sulla superficie della torta glassata.

0c090646-791e-47c9-bc1a-3eb6232163f2  8276adab-11da-4244-8620-e5d939602af6fb9136b6-fba9-435d-82bb-19db73508ccf

Ecco pronta questa bomba cioccolatosa!!!!!! 🙂 Un piccolo boccone e vi ritroverete immersi in un bel Valzer Viennese..parola mia!!Provate per credere

S.