Pasta Frolla

Torta Frangipane

Ciao,

che soddisfazione quando porti una bella torta al lavoro e tutti i tuoi colleghi, entusiasti, ti fanno i complimenti. Così è stato qualche giorno fa con questa buonissima torta, una ricetta che avevo già sperimentato quest’estate e che ho voluto riproporre perchè mi aveva conquistata: la crostata frangipane è una torta deliziosa a base di mandorle.  La crema frangipane è il suo ingrediente principale, su una base di pasta frolla all’olio e marmellata.  La marmellata di ciliegie o frutti di bosco è l’abbinamento ideale per questa torta perché si sposa perfettamente con il sapore delicato delle mandorle. La ricetta della crema frangipane mi fa letteralemente impazzire!!!!! provatela anche voi perchè una volta assaggiata non la lascerete più!!!

INGREDIENTI

Per la crema frangipane:d917f087-4aac-4f2d-a9d4-f1d283060eee

  • 150 g burro ammorbidito
  • 150 g zucchero
  • 150 g farina di mandorle (o mandorle tritate nel frullatore)
  • 3 uova
  • 50 g farina
  • 1 fialetta essenza mandorla

Per la frolla all’olio e la farcitura:

  • 2 uova
  • 100 g zucchero
  • 80 g olio di girasole
  • 320 g farina
  • 1/2 bustina lievito per dolci (8 g)
  • 250 g marmellata di ciliegie o altro gusto per farcire
  • q.b. mandorle in scaglie per decorare

PREPARAZIONE:

Iniziamo a preparare la crema frangipane prendendo le mandorle pelate e tritandole nel mixer (in alternativa è possibile usare lo stesso peso di farina di mandorle). In una ciotola versare il burro ammorbidito e lo zucchero.

d4a74ac6-4c71-442d-a398-2ef39b196a29 24e50ff8-a903-430b-9e7e-cd884aa75b06

Montare il tutto con uno sbattitore elettrico quindi aggiungere le uova incorporandole una per volta e frullando pian piano. Aggiungiamo quindi una fialetta di aroma alle mandorle e poco per volta le mandorle tritate sempre con l’uso dello sbattitore.

3072d0d3-7f98-47f4-80e8-c74711d596cdc78124d7-2621-4ebe-8e82-947797dcc01c

Infine incorporare la farina piano piano continuando a mischiare con il frullino e la crema frangipane è pronta. Teniamola da parte mentre prepariamo la frolla.

8a87e954-3fc2-415e-b4d4-6aae6a6a3f93 e0325e90-285b-4f2a-a787-3624a8d26122

Per preparare la frolla all’olio (una frolla che potrete usare anche per le vostre crostate o frollini!!!) mettere in una ciotola due uova e lo zucchero, l’olio di semi e mezza bustina di lievito. Iniziare ad impastare e aggiungere la farina poco alla volta. Lavoriare bene la pasta frolla fino a ottenere una consistenza liscia ed omogenea. L’impasto può essere subito utilizzato e non necessità di tempo di riposo in frigorifero.

adb58cc7-1625-4575-af1f-a176c96a1d80 447ebb99-4543-4303-8a82-71789795f2c3 27d7ea4c-4f11-4c70-a435-274b49c2c2fe

Ungere e infarinare uno stampo rotondo da 24-26 cm di diametro. Prendere 3/4 della pasta frolla e la stenderla con il mattarello su un foglio di carta da forno infarinato. Quindi aiutiamoci con questo per rovesciarla sullo stampo e rimuovere il foglio. Con un coltello tagliare i bordi in eccesso.

75dc11c2-3a17-4dc7-b1aa-9820c73f5b66 048ca233-a28c-44ab-91aa-0cbeecef2a8febb4742a-9bd1-4215-a55b-232593008e9c

Versare la marmellata di ciliegie, o del gusto scelto, sulla base dalla nostra crostata frangipane e riempire tutta la torta con la crema frangipane livellando bene la superficie con un cucchiaio. Con il resto della pasta frolla preparare delle treccine per decorare la crostata sul bordo e poi al centro. Su tutta la superficie decorare con mandorle a scaglie (o come ho fatto io tritate)

cda200f3-16ae-477a-80ad-53d0a404c7e6 beba8492-e090-4f30-a18c-943f22d8d654 3bf558e7-8fc2-4ce8-8048-1c56758e48af

Cuocere in forno a 180° per 45 minuti (forno statico). Attenzione a non far bruciare o scurire troppo la superficie, che con le mandorle è molto facile che succeda. A fine cottura la crostata sarà dorata in superficie, togliere dallo stampo e lasciarla raffreddare completamente prima di tagliarla, anzi è ancora più buona il giorno dopo! L’impasto è molto soffice e si scioglie in bocca, e la pasta frolla friabile e le mandorle all’esterno creano un mix sublime! Dovete provarla assolutamente!

S.

104dfc0e-0cfc-4ed2-9d41-f6d780ed753c b9e94107-cb2c-4546-a637-7358c9343aab 19f62c4f-f828-43dd-a69b-175fc4801e16

 

Crostata con frutta secca

Ciao!!

Volete un bel dolce per la colazione della domenica? Io questa la dedico al mio Nicola, perchè è stato lui a darmi l’idea di questa torta dato che è una delle sue preferite: ho voluto addolcirgli la giornata ed è stato molto contento. La frolla con zucchero di canna, marmellata all’albicocca e un sacco di frutta secca per una torta buonissima. Provatela anche voi, facilissima da preparare e davvero gustosissima

INGREDIENTI:

  • Farina tipo 00 gr 350dd701c4c-d675-41f9-94a0-973f28585df2
  • Burro g 150
  • Zucchero gr 50
  • Zucchero di canna gr 50
  • Acqua tiepida ml 70
  • Uovo 1
  • Aroma di limone
  • Sale 1 pizzico
  • Frutta secca a piacere 200 gr
  • Confettura di albicocche 300 gr

PREPARAZIONE:

Con gli ingredienti e le dosi indicati in questa ricetta, preparare subito la pasta frolla: con la planetaria, oppure a mano, cominciare a lavorare il burro con i due zuccheri, creando un composto sabbioso. In seguito unire la farina, l’uovo, l’aroma di limone, il pizzico di sale e l’acqua. Lavorare velocemente finché tutto risulta amalgamato e compattato in un panetto. Arrotolarla quindi in un foglio trasparente e lasciar riposare almeno un paio d’ore in frigorifero.

68a566e4-86fe-471c-a10c-3b8aa5004e9b 4d6df825-3ce6-4b0d-b850-3c706e60ebf7

Trascorso il tempo necessario accendere il forno statico a 180° e imburrare uno stampo rotondo con diametro di 24 cm. Mettere la frutta secca a bagno in acqua fredda per circa 15 minuti (così durante la cottura non si brucerà): io ho usato circa 100 gr di mandorle pelate, 50 gr di pinoli e 50-60 gr di noci.

74e01276-8be1-4368-b397-80ff4481a75e

Sulla spianatoia infarinata, stendere la pasta frolla dello spessore di circa mezzo cm, quindi con l’aiuto del mattarello sollevarla e posizionarla nello stampo. Eliminare poi l’ impasto in eccesso ritagliando accuratamente i bordi facendo scorrere il mattarello. Bucherellare il fondo con i rebbi di una forchetta, poi versare la confettura di albicocche livellandola con un cucchiaio. Scolata la frutta secca disporla sulla confettura, cercando di non lasciare spazi vuoti. Cuocere nel forno già caldo a 180° statico per 45 minuti, fino a quando vedrete i bordi di pasta frolla di colore dorato.

90f61aab-621c-4439-aed3-2918ebe8dc37 31d2e73e-cb3f-4022-9e7e-01b27477a637

Sfornata la crostata lasciarla intiepidire prima di rimuoverla dallo stampo

Mettere in un pentolino un cucchiaio colmo di confettura di albicocche e 2 cucchiai di acqua; porre il pentolino sul fuoco e scaldare a fuoco lento, mescolando continuamente, fino a quando la confettura di sarà sciolta. Tolta dal fuoco filtrare il composto con un colino. Utilizzare il composto filtrato e ancora caldo per lucidare la superficie della crostata, servendosi di un pennello. Far raffreddare completamente la crostata di frutta secca con marmellata prima di servirla.

a8a9f063-e6cc-433a-ae94-f6955e60570b f0479c13-2922-4f3a-abdb-88c8e7620247 ea39ad44-04b3-4ce9-a2ec-7796e80f140d b380d1b6-81bf-4b46-ae91-841428084e7c

Ecco come è venuta!!!! Una torta croccante e dolce al punto giusto.. un tripudio di frutta secca, la pasta frolla rustica, la marmellata che armonizza il tutto. Una torta buonissima fatta con il cuore…provatela anche voi. Spero vi piaccia e fatemi sapere.

S.

 

Tarte au Citron

Bonjour mes amis! Comment ça va?

Oggi ho deciso di postarvi una ricetta davvero gustosa: la TARTE AU CITRON! Non è una torta prettamente francese, ma l’ho sperimentata per il compleanno ieri di un mio collega (che è francese) che ha desiderato tanto la sua torta preferita e quindi perché non provare a farla?

Una crostata al limone, che può sembrare banale ma davvero è una delle torta più buone, più belle e più gustose che abbia mai fatto, mi sono quasi stupita!Ieri sera è stata un successone! Le fasi di preparazione sono essenzialmente tre: la frolla, la crema pasticcera al limone e l’assemblaggio/cottura finale. Io non avendo molto tempo ho preparato ogni cosa in due giorni diversi e vi assicuro che è stata la scelta migliore perché comunque la crema pasticcera dura in frigorifero fino a 3 giorni e la pasta frolla anche una settimana, quindi perché non portarsi avanti appena si ha un po di tempo? Comunque procediamo subito perché vi vedo già con l’acquolina in bocca 🙂

INGREDIENTI:

Per la frolla:

  • 300 gr Farinacrostata limone
  • 1 uovo
  • 1 tuorlo
  • 100 gr zucchero semolato
  • 150 gr burro
  • 1 cucchiaino lievito
  • 1 pizzico di sale

 

 

Per la crema pasticcera al limone:

  • 700 ml latte torta al limone
  • 50 ml succo di limone (o una fialetta aroma di limone)
  • 60 gr amido di mais (o fecola di patate)
  • 6 tuorli
  • 220 gr zucchero semolato
  • buccia di 2 limoni

PREPARAZIONE:

Iniziamo dalla pasta frolla, che io solitamente preparo nella planetaria, ma se non la possedete potete pure procedere a mano: insabbiare il burro con lo zucchero e poi aggiungere farina, uovo, lievito e sale tutti insieme e lavorare il tempo necessario per amalgamare tutto insieme. Attenzione a non continuare oltre perché si surriscalderebbe la pasta. Lavorare un panetto con le mani, richiuderlo in una pellicola trasparente e lasciarlo riposare in frigorifero almeno un ora (io l’ho lasciato due giorni quasi)

torta al limone torta al limone

Prepariamo la crema portando il latte a bollore insieme alle bucce del limone, che devono stare in infusione, una volta spento il fuoco, almeno 5 minuti.

torta al limone

Nel frattempo in una ciotola mescolare i tuorli con lo zucchero e in seguito anche l’amido di mais

torta al limone

Prendere poi il latte e, filtrandolo con l’aiuto di un colino, versarlo sul composto di uova. Mescolare e ritrasferirlo velocemente sul fuoco molto dolce continuando a mescolare. Continuare fino a quando si addensa.

torta al limone torta al limone

Spegnere il fuoco, aggiungere il succo di limone e coprire con una pellicola trasparente a contatto. Io preferisco trasferirlo in una pirofila piatta e di vetro così fredda più velocemente: trasferirlo poi in frigorifero e conservare per massimo tre giorni. (Questa crema è ottima anche per cannoncini, crostate, bignè..potete aromatizzarla come volete e farcire qualsiasi torta e dolce preferiate!)

torta al limone

Assemblaggio della torta avviene in una tortiera di 22 cm (così avrete una crostata bella alta!!), imburrata e coperta da carta da forno.

Stendere la frolla sulla base e sui bordi, e dopo averla bucata, farcirla con la crema pasticcera (per ravvivarla stemperatela un pochino con una frusta) e decorarla con le famose strisce di frolla in superficie.

IMG_20170824_193421-min IMG_20170824_194346-min

 

 

 

 

 

 

 

 

Cuocere a 180° per 50 minuti, controllando con lo stecchino la cottura. Lasciare intiepidire e conservarla in frigorifero fino a un’oretta prima di mangiarla (così si rassoda e amalgama bene i sapori).

Secondo me è una torta meravigliosa: fresca, cremosa, burrosa al punto giusto. Diciamo che per una buona colazione è perfetta, per dolce conclusivo dopo una cena a base di pizza un pò meno, ma ieri sera tutti hanno apprezzato ed è stranamente sparita in un batter d’occhio!!!

Provate per credere. Ecco le foto di come è venuta!!!Sperimentate anche voi 🙂 Non resterete delusi

IMG_20170826_135439[1]-min IMG_20170826_135533[1]-minIMG_20170824_203426-min