Senza categoria

Plumcake Carote, Mandorle e ovviamente Cioccolato

Ciao Amici,

domenica mi sono data a una pazza giornata di shopping e per me non c’è volta che entro in un supermercato e non faccio un salto da Kasanova (o similare!) per scovare qualche aggeggio di pasticceria che manca alla mia collezione: questa volta sono uscita con due teglie nuove, una quadrata e una da plumcake. E come una bimba con un giocattolo nuovo non ho saputo resistere…da provare subito!!!!! Ho trovato questa ricettina per un soffice plumcake che è sparito velocemente l’altra mattina per colazione in ufficio!! Provatelo anche voi, pochi ingredienti, velocissimo e facilissimo da fare. Se non avete la tortiera da plumcake potete comprarne una usa e getta, al supermercato ce ne sono diverse, in alluminio e in carta.

INGREDIENTI

  • 150 g di caroteIMG_20170906_102350[1]-min
  • 80 g di mandorle
  • 80 g di gocce di cioccolato fondente
  • 3 uova
  • 150 g di farina 00
  • 150 g di amido di mais (se non l’avete aumentate la farina a 320 g)
  • 1 bustina di lievito in polvere
  • 140 g di zucchero di canna
  • 120 g di burro fuso
  • mandorle a piacere per decorare

PREPARAZIONE:

Pulire le carote, lavarle e asciugarle bene, tritarle insieme alle mandorle e conservarle da parte.

IMG_20170905_202136[1]-min IMG_20170905_202358[1]-min

In una ciotola montare a neve ben ferma gli albumi e in un’altra montare i tuorli con lo zucchero fino a renderli spumosi: unire a questi ultimi la farina e la fecola, setacciate insieme con il lievito, il burro fuso (non caldo), il composto di carote e mandorle, le gocce di cioccolato e per ultimi unire gli albumi montati a neve. Mescolare con una spatola delicatamente dal basso verso l’alto

IMG_20170905_204133[1]-min IMG_20170905_204949[1]-min

Mettere il composto in uno stampo da plumcake foderato con carta forno e cospargere la superficie con le mandorle. Cuocere nel forno statico già caldo a 180° per circa 45 minuti (prova stecchino!).

IMG_20170906_102431[1]-min

Lasciar raffreddare, sformare e servire decorando con un po’ di zucchero a velo. Il profumo è irresistibile, la crosticina che si forma davvero invitante: un dolce rustico, con ingredienti sani e un gusto ben riuscito!!! Ai miei colleghi almeno è piaciuto molto (grazie ai miei modelli!! 🙂 )

 

IMG_20170906_102711[1]-min IMG_20170906_102759[1]-min IMG_20170906_102914[1]-min IMG_20170906_102957[1]-min

Provatelo anche voi, anche con altri accostamenti… io ne sto già studiando un altro paio da proporvi prossimamente!!! Se volete suggerire qualcosa scrivetemi! 🙂

S.

Voglia di Tropici…Cheesecake Esotica!

esotica cheesecake esotica cheesecake2 esotica cheesecake

Ola amici.

Vi starete chiedendo cosa c’entrano un Ananas, con il formaggio spalmabile e del mango. Inizialmente me lo sono chiesta pure io appena acquistati qualche mese fa (tutto in offerta al supermercato!!) ma poi riflettendo mentre prendevo il sole estivo di Luglio mi sono detta “fa troppo caldo per una crostata, non ho voglia di accendere il forno..facciamo una bella cheesecake!”. Come molti sanno io sono una Choco Lover ma ogni tanto cado alla tentazione anche di provare qualche dolce alla frutta e, se devo essere sincera, questa Cheesecake tropicale mi ha lasciato senza parola, quasi (quasi però) come una torta al cioccolato: quindi dato che siamo ad Agosto, domani arriva Polifemo (settimo ciclone africano afoso di quest’anno) e si registreranno 40° all’ombra perchè non evitate di accendere il forno e assaggiate questo dolce fresco e veramente gustoso?

INGREDIENTI:

PER LA BASE

  • 200 gr biscotti secchi
  • 100 gr burro fuso
  • 20 gr zucchero di canna

PER IL RIPIENO

  • 500 gr Formaggio fresco spalmabile
  • 120 gr Zucchero a Velo
  • 100 gr Polpa di Mango a pezzi
  • 100 gr Polpa di Ananas a pezzi (io ho preso quella nella scatola di latta già pronta)
  • 100 gr Panna Fresca Liquida
  • 15 gr Gelatina Fogli

PER COPERTURA:

  • 200 ml Succo Ananas
  • 100 gr Polpa di Mango a pezzi
  • 100 gr Polpa di Ananas a pezzi
  • 15 gr Gelatina Fogli

Preparazione:

PREPARAZIONE BASE: mettete i biscotti nel mixer, aggiungete lo zucchero di canna, quindi sminuzzateli finemente. Amalgamare in una ciotola il composto con il burro fuso. Imburrate una tortiera, meglio se a cerchio apribile, del diametro di 22 cm foderata con carta da forno sia sul fondo che sui bordi.. Versate biscotti sbriciolati nella tortiera e con l’aiuto di un cucchiaio compattare bene. Raffreddare il composto in frigorifero per mezz’ora.

PREPARAZIONE FRUTTA: sbucciare e tagliare a pezzetti l’ananas e il mango, dividendo i pezzi della frutta in due ciotole da 200 gr l’una: 200 gr serviranno per la crema e i restanti 200 gr per la copertura di gelatina.

PREPARAZIONE CREMA: mettere la crema di formaggio in una planetaria e azionate le fruste per renderlo cremoso, poi unire i 200 gr di frutta tropicale in pezzi. Infine aggiungete lo zucchero a velo continuando a mescolare il composto con una spatola. Ammollare 15 gr di gelatina in fogli in acqua fredda per 10 minuti, e dopo averla strizzata scioglietela in 2 cucchiai di panna calda e lasciatela intiepidire. Per finire unite alla crema il resto della panna liquida e la miscela di gelatina e panna. Mescolare per amalgamare bene gli ingredienti e versate il composto ottenuto nella teglia con la base. La torta va lasciata così almeno 4 ore in frigorifero.

PREPARAZIONE GELATINA: Mettere nel mixer 100 gr di ananas e 100 gr di mango fino ad ottenere un composto cremoso da porre in un pentolino e far bollire per circa 5 minuti. Tolta dal fuoco unire la gelatina ammorbidita precedentemente in acqua e, solo in ultimo, il succo di ananas.

Una volta trascorso il tempo di riposo della torta ricoprirla con la gelatina e riporla di nuovo in frigorifero per un’oretta a rassodare.

E’ possibile poi decorarla e guarnirla come meglio si crede: panna montata, ananas, mango..oppure del cocco (mi è venuto in mente ora mentre scrivevo..secondo me sarebbe un bellissimo accostamento, anche inserire della farina di cocco nel composto cremoso che compone la torta…da sperimentare). Ecco la mia versione

cheesecake esotica

Veramente una torta buona, fresca e dal sentore davvero tropicale…quasi voglia di un tuffetto ai Caraibi.

Se la provate fatemi sapere se vi è piaciuta mi raccomando. A prestissimo con un’altra ricetta.

S.

Kipferl

Guter Abend Freunde (o ‘Buona sera Amici!’)

Inizio così perchè stasera voglio postare una ricettina di origine Austriaca molto facile. Sono stata in Austria un paio di volte, in occasione di mercatini natalizi ed oltre alla Sacher Torte (che a breve voglio fare!!!!), la torta Linzer o i krapfen sono sempre stata colpita da questi biscottini, che già dalla forma ricordano molto il Natale e l’odore fa venire voglia di una bella cioccolata calda (ma di quella ho sempre voglia!!). Comunque so che non è Natale, ma avendo delle mandorle aperte a casa e occorrendo davvero pochissimi ingredienti ho deciso di provare a farli. Quindi ecco a voi la ricetta per una bella colazione domani (anche se ne ho già finiti metà!)

INGREDIENTI (per circa 25 kipferl):kipferl

  • 125 gr Farina
  • 50 gr Mandorle
  • 75 gr Burro
  • 50 gr Zucchero
  • 1 Uovo
  • Aroma di vaniglia (o Vanillina)
  • (volendo si possono creare anche aromatizzati al cioccolato, in questo caso aggiungere anche 25 gr di cioccolato fondente grattugiato)

 

PREPARAZIONE

La ricetta è la medesima sia per i kipferl alla vaniglia che per quelli al cioccolato quindi iniziamo ponendo le mandorle nel mixer con metà dello zucchero  tritandole non troppo finemente. In una ciotola setacciate la farina, unite la granella di mandorle, incorporate la restante metà dello zucchero semolato e aromatizzate con la vaniglia. Unire in caso anche il cioccolato a scagliette. Solo in ultimo il burro a pezzetti e l’uovo. Impastare così velocemente con le mani fino ad ottenere un panetto compatto ed omogeneo che, chiuso in pellicola, dovrete lasciare un paio d’ore in frigorifero.

kipferl3

Versione con cioccolato e semplice alla vaniglia

Versione con cioccolato e semplice alla vaniglia

 

 

 

Trascorso il tempo di riposo prendete il panetto, dividerlo in pezzetti da circa 15 gr ciascun, che andranno arrotolati per creare dei filoncini spessi ½ cm e lunghi circa 10 cm che devono essere ripiegati a ferro di cavallo. Riempita la teglia lasciar rassodare per circa mezz’oretta in frigorifero.

kipferl4

Lasciate rassodare mezz'oretta in frigorifero

Lasciate rassodare mezz’oretta in frigorifero

Trascorso il tempo di riposo cuocete i kipferl in forno ventilato a 150° per 15 minuti. A cottura ultimata sfornate i biscottini, lasciateli raffreddare su una gratella e poi cospargete la superficie con lo zucchero a velo, oppure per una versione più golosa (o cioccolatosa come piace a me!) fondere il cioccolato fondente e intingere lievemente le punte.

kipferl5 kipferl6 kipferl7

Una colazione per iniziare bene la giornata domani…anche se metà sono già spariti dal piatto!!! 🙂

Come sempre ricordate…DON’T WORRY BE HAPPY!!!!

S.