Archivio mensile: marzo 2018

Crostata CioccoCaramello

Cari appassionati di dolci oggi propongo un dolce che unisce insieme tre delle cose più buone che si possa desiderare di mangiare in una torta: frolla al cacao, ganache al cioccolato e un cuore di salsa al caramello salato.. ecco la ricetta di una delle crostate più buona che abbia mai mangiato. Per chi è goloso è da provare subito… davvero un accostamento perfetto!! L’ho portata al lavoro, per rallegrare un lunedì mattina e ovviamente ha fatto furore!! Tanto cioccolato e tanto zucchero per ritrovare subito il buon umore!! 🙂

INGREDIENTI:

  • Frolla: 125 gr di burro, 230 gr di farina, 30 gr di cacao, 1 uovo, 100 gr di zucchero
  • Caramello salato: 200 gr zucchero semolato, 1 cucchiaio d’acqua, 40 gr burro, 120 gr panna per dolci, 1 cucchiaino di sale
  • Ganache: 200 gr cioccolato fondente, 200 gr panna per dolci

PREPARAZIONE:

Per preparare la frolla solitamente io uso la planetaria che faccio prima, ma se non l’avete potete comunque farla a mano. I passi da seguire sono ammorbidire il burro, sabbiarlo con lo zucchero finché non è stato ben amalgamato e ha creato una crema, solo ora aggiungere l’uovo.

IMG_20180303_161517 IMG_20180303_161607 IMG_20180303_161721

Una volta amalgamato aggiungere la farina e il cacao setacciati insieme. Non lavorare troppo per non surriscaldare il burro, giusto fino a quando si creano delle briciole e la farina/cacao è stata tutta assemblata. Fare attenzione che anche il burro sia ben amalgamato, non devono esserci ancora dei pezzi visibili. Creare una palla, coprirla con la pellicola trasparente e lasciar riposare almeno un oretta nel frigorifero.

IMG_20180303_162019 IMG_20180303_162219

Una volta trascorso il tempo togliere la frolla, con l’aiuto di un po’ di farina stenderla con il mattarello e foderare uno stampo da 22 cm. Io uso un cerchio traforato, con il quale mi trovo benissimo una volta che devo rimuovere la torta, ma si può utilizzare tranquillamente anche uno stampo: importante è che abbia il bordo un po’ alto perché poi dovrà contenere il caramello e la ganache. Io solitamente creo la base e a parte il bordo che mi viene più semplice con uno stampo di questo tipo. Una volta pronta bisogna cuocerla con modalità “cottura in bianco”, cioè in forno senza alcun ripieno.

IMG_20180303_162512 IMG_20180304_134659 IMG_20180304_134958

Prendere la carta da forno, bagnarla sotto l’acqua e, una volta strizzata bene, coprire la frolla nello stampo: l’averla bagnata prima consente di farla aderire bene sulla base ma soprattutto sul bordo. Riempire ora la crostata (precedentemente bucata con una forchetta) con dei pesi: io ho usato un po’ di lenticchie e un po’ di riso, l’importante è che ricopra tutta la torta, fino al bordo.. non deve avere spazi liberi se non si rischia che i bordi cedano durante la cottura! (e a me è successo.. quindi ora ho imparato!). Cuocere a 180° per 20 minuti, poi ultimi 5 minuti senza più carta e pesi.

IMG_20180304_135708 IMG_20180304_154527

Intanto che la crostata cuoce preparare il caramello. Versare in un pentolino l’acqua e lo zucchero e accendere a fuoco basso lasciando sciogliere lo zucchero. Appena sarà sciolto e di colore ambrato toglierlo dal fuoco e aggiungere subito il burro: inizierà subito a fare delle bolle, ma non preoccupatevi e continuate a mescolare.

IMG_20180304_151600_1 IMG_20180304_152221 IMG_20180304_152503

Assumerà la consistenza di una crema ma per completare bisogna aggiungere la panna precedentemente riscaldata e infine il sale. Rimettere sul fuoco quindi per qualche minuto finché si sarà creata la giusta consistenza. Aspettare qualche minuto prima di utilizzarla. La crostata deve essere fredda e rimossa dallo stampo e il caramello tiepido (non troppo freddo che se no si solidifica). Versarla quindi uniformemente sulla crostata.

IMG_20180304_152603 IMG_20180304_152833 IMG_20180304_155610

Lasciar rapprendere mentre si prepara la ganache. La preparazione è davvero semplice: portare a bollore la panna in un pentolino, spegnere quindi il fuoco e cominciare ad aggiungere il cioccolato continuando a mescolare. Mescolare fino al completo scioglimento del cioccolato. Versare quindi sulla crostata sopra lo strato ormai solido di caramello. Livellare bene con l’aiuto della spatola.

IMG_20180304_155826 IMG_20180304_155908 IMG_20180304_160320 IMG_20180304_160629 IMG_20180304_160753

Una volta che anche la ganache si è solidificata è possibile decorare la torta: io ho usato delle stelline di frolla che avevo fatto con la pasta avanzata e poi qualche chicco di sale grosso. Ecco qui la torta pronta e finita.

IMG_20180305_134901 IMG_20180305_134910 IMG-20180305-WA0000

Una volta tagliata ecco una bella colata di caramello 🙂 Una goduria da vedere e da mangiare.. assicurata!!! Provatela subito golosoni!!

S.

Flapjack

Ciao Amici,

Oggi vorrei proporre un dolce particolare che ho provato un mesetto fa con una mia cara amica. Di ritorno da un esperienza in Inghilterra mi ha subito informata di aver trovato un dolce tradizionale buonissimo da provare al più presto: la realizzazione è molto semplice, ma è essenziale avere le materie prime giuste da utilizzare. Vi darò qualche trucchetto per non sbagliare e otterrete un risultato super!! La torta si chiama FLAPJACK: è un dolce casalingo a base di fiocchi di avena e golden syrup, uno sciroppo simile al caramello ma dalla consistenza più liquida molto diffuso nei paesi anglosassoni. A cottura ultimata viene ritagliato a piccoli quadretti e gustato con una tazza di tè aromatico per una pausa in stile british!
La mia ricetta è arricchita con mirtilli secchi ma è possibile aggiungere le gocce di cioccolato che rendono ancora più golosi questi croccanti dolcetti, o variare gli aromi secondo il vostro gusto: con le spezie, con il limone, con le mele e anche con la frutta secca.

Prima di iniziare un grazie sentito a Gaia per avermi fatto scoprire questa ricetta e il Golden Syrup e al suo papà Flaviano che ci ha portato l’avena perfetta per questo dolce direttamente dalla Germania 🙂

INGREDIENTI:IMG_20180203_130921

  • 200 gr burro
  • 300 gr Golden Syrup
  • 450 gr di avena
  • pizzico di sale
  • 100 gr di mirtilli secchi (o di gocce di cioccolato)

La ricetta è venuta perfetta grazie alla presenza dell’originale Golden Syrup e ai fiocchi d’avena perfetti per questo dolce. L’avena non deve essere né troppo piccola tipo crusca né troppo grande, noi ne abbiamo usata una bio di una marca tedesca, ma sicuramente anche in Italia esisterà nei supermercati una versione molto simile. Per quanto riguarda lo sciroppo, purtroppo non si trova sui nostri scaffali..l’unica sarebbe ordinarlo o farne una versione homemade: caramellare 200gr di zucchero con 50 gr di acqua in un pentolino capiente e alto. Una volta che ha raggiunto un colore dorato aggiungere 600 gr di acqua bollente, 50 ml succo di limone e 1 kg di zucchero: lasciare cuocere a fiamma bassa per 1 oretta. Una volta imbrunito deve avere una consistenza più liquida del miele classico: non preoccupatevi raffreddandosi crea la giusta consistenza. Sistemato in vasetti si mantiene per circa 6 mesi.

PREPARAZIONE:

Per preparare il flapjack mettete in una padella capiente il burro tagliato a pezzetti, il pizzico di sale e il golden syrup: far scaldare il tutto a fuoco basso (senza portare a bollore) mescolando con un mestolo, fino ad aver ottenuto un composto dal colore ambrato e dalla consistenza abbastanza liquida. Spegnere il fuoco e lasciar raffreddare. Aggiungere quindi pian piano i fiocchi d’avena: mescolare bene in modo che i fiocchi d’avena assorbano lo sciroppo, fino ad ottenere così un composto umido e appiccicoso. Il liquido deve essere tutto assorbito dai fiocchi. Aggiungere quindi i mirtilli (o l’aggiunta che preferite)

IMG_20180203_131107 IMG_20180203_131717IMG_20180203_132112

Ora preparare la teglia: prendere una teglia rettangolare che misuri 20×30 cm e almeno 3 cm di altezza del bordo. Imburrare il fondo e le pareti e fate aderire bene la carta da forno. E’ essenziale usare la carta da forno se no si rischia che il dolce attacchi alla teglia. Versare il composto ottenuto nella teglia, avendo cura di pressarlo bene e appiattire la superficie aiutandovi con una spatola, quindi infornare in forno statico preriscaldato a 160° per circa 25 minuti. Il dolce sarà pronto appena risulterà dorato in superficie.

IMG_20180203_132828 IMG_20180203_140643

Quando la superficie risulterà ben dorata, sfornare la teglia e lasciar raffreddare per 20-30 minuti, poi estrarre il composto dalla teglia e tagliarlo in rettangolini o quadratini. Ecco i flapjack pronti per essere gustati! Sono dolci che si conservano anche una settimana se chiusi in una scatola di latta: sono ideali per la colazione o per una merenda gustosa, o per ogni momento che si ha voglia di un po’ di carica!!! Provate per credere 🙂

IMG_20180203_171204_1 IMG_20180203_171218 IMG_20180203_171238